Guida di Osnago 1987 – Prima parte

 

Continuiamo con la pubblicazione delle pagine dedicate alla storia di Osnago contenute nelle guide di Osnago pubblicate a cura della Fiera di S. Giuseppe Artigiano. Quest’anno tra le pagine dedicate alla storia del paese c’è una breve storia del Centro Parrocchiale che ha compiuto nel 1976 i dieci anni.

Si ricorda che questo  materiale è di proprietà della Fiera (che si ringrazia) e perciò con i diritti riservati.

CENTRO PARROCCHIALE 10 ANNI

Inaugurato nel 1976, il CENTRO PARROCCHIALE DI OSNAGO ha ormai compiuto 10 anni; dieci anni che hanno visto una notevole crescita dell’attività formativa, educativa e culturale della comunità Oratoriana e Parrocchiale in genere.

Concepito fin dagli inizi degli anni ’70 come nuovo Oratorio maschile, il C.P.O. ha via via acquisito una identità più ampia tanto da essere progettato, in fase attuativa, come un vero centro a servizio di tutte le attività della Parrocchia. Una cospicua opera di sensibilizzazione e di coordinamento nella progettazione, costruzione e successivamente gestione del nuovo Centro, è sempre stata svolta dai sacerdoti del Paese, ed in particolare, perché direttamente interessati, dai coadiutori.

Come detto le prime iniziative in tal senso furono opera di Don Mario Papa, coadiutore ad Osnago fino al 1973-74, che iniziò con i giovani dell’oratorio la rac-colta di denaro per il «Nuovo Oratorio».

Nacquero in quel periodo le « famose» raccolte di carta, stracci e rottami che, lungi dall’aver un interesse prettamente ecologico, miravano a raccogliere de naro da ogni angolo possibile.

Simili anche altre iniziative come la nascita del «Granchio» che sottotitolava: «Giornale a dimensione riempitiva, a livello disimpegnato, al limite serio» uno slogan che indicava molto bene le iniziali finalità prettamente «economiche» dell’iniziativa che poi crescendo è divenuta molto più seria e impegnata.

Erano i momenti della ricerca dei soldi necessari per poter iniziare la costru zione del Nuovo Oratorio. Don Mario incoraggiava tutto questo, e con l’arrivo ad Osnago del nuovo Parroco, Don Marco Ferrari, iniziava anche la stesura sulla carta delle varie idee.

Ad opera dei due sacerdoti veniva costituita una commissione che si occupasse della costruzione del Nuovo Centro. Veniva definito il progetto, stabiliti i finanziamenti e successivamente iniziava la vera e propria costruzione.

Don Mario Papa, chiamato dall’Arcivescovo a nuovo incarico, lasciava Osnago e la sua opera veniva proseguita da Don Silvano Provasi. Don Silvano si può dire aveva visto dal nascere il Centro Parrocchiale, del quale ha certamente contribuito a determinare la strutturazione attuale.

Ma l’opera più difficoltosa per Don Silvano è stata senza dubbio la «ricostruzione» dell’Oratorio e l’inizio delle nuove attività al C.P.O. Con Don Silvano l’Oratorio, come struttura formativa ed organizzativa, ha subito la propria trasformazione divenendo centro dell’attività della Parrocchia cioè Centro Parrocchiale.


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.