Orana I (Russitt)

Orana I

Le cascine hanno caratterizzato per lungo tempo il  centro storico del paese  e il paesaggio nei dintorni di questo. Iniziamo ora un viaggio al di fuori del centro abitato alla riscoperta di queste cascine.

 

Orana I

“La cascina si trova a nord-ovest fuori dall’abitato, ai confini del territorio osnaghese con quello di Cernusco. E’ costituita in modo da poter ospitare quattro o cinque famiglie. In realtà è sempre stata abitata da solo tre: due Fumagalli e un Frigerio. Avevano i loro rispettabili soprannomi: Bos (Ambrogio), Sinin (Felice) e Giuanin del Non. I Fumagalli eramo giunti sul luogo da Rossino, sopra  Calolziocorte tra il 1700 e il 1800. Ciascuna famiglia aveva a disposizione dei locali abitabili, una stalla e un gabinetto costruito all’aperto. Mancava invece a Orana I il porticato. Vicino a casa c’erano degli appezzamenti di terreno da cui le famigli ricavavano grano, granoturco, segale, saggina e foraggio per le bestie. Altri campi si trovavano più distanti dalla casa. C’era anche un bosco da cui ogni famiglia traeva legna da ardere ed erba. Spesso si bruciavano nel camino anche i culmi di granoturco (melgasc) e i tutoli delle pannocchie (burlitt).”

Alfredo Ripamonti da Ricordi di Osnago

 

Orana I - Particolare

Questa voce è stata pubblicata in Cascine. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.