Orana III – La “fabbrica”

Orana III - Lato Nord

L’Orana III è una delle cascine del paese che è stata completamente ristrutturata mantenendo  la vecchia struttura. Dal racconto del Maestro Alfredo, conosciamo le famiglie che vi abitavano prima della ristrutturazione.

“Per alcuni anni intorno al 1900, è stata un po’ il simbolo delle grandi famiglie patriarcali. Fu ultimata in due momenti diversi tanto che ancora oggi l’Orana III viene ricordata in quella zona come “la fabbrica”. Appena conclusi i lavori di rifinitura, vi si trasferì dai Russitt un ceppo di Fumagalli. Questi ultimi erano una famiglia particolarmente numerosa. Ben presto raggiunsero le ventiquattro unità e si divisero in tre famiglie distinte, ciascuna delle quali si tenne una parte delle terre che avevano coltivato insieme: “ul Zardin, ul Runchèt e la Piòna”.Insieme ai Fumagalli abitavano a Orana III i Baliòtt, forse i primi a stabilirvisi in pianta stabile. Essi erano fieri di avere avuto tra i loro antenati una donna che era stata assunta come balia alla Casa Reale. Per questo erano soprannominati Baliòtt. Anch’essi, divenuti piuttosto numerosi, si suddivisero in quattro nuclei familiari. Un’altra famiglia di Orana III era quella dei Limonta, chiamati Bilciaghitt, forse per ricordare la loro provenienza da Bulciago verso Como. Anch’essi si divisero in due famiglie che abitarono gli estremi della parte centrale della cascina.”

Alfredo Ripamonti “Ricordi di Osnago”

 

 

Cancello d'ingresso

Questa voce è stata pubblicata in Cascine. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.