Ricordi di scuola – 25 – Ambrogio Ponzoni

Classe dell'asilo - Anno di leva sconosciuto

Ecco l’ultima testimonianza presente nel documento presentato nel Consiglio Comunale dei Ragazzi il 28 Maggio 2011 e raccolta dai bambini delle scuole elementari di Osnago.

 

AMBROGIO PONZONI nato a Osnago nel 1941

 

Io andavo a scuola in bicicletta vestito con grembiule nero, con fiocco e colletto. Le maestre erano molto severe e davano molte punizioni; ne ricordo alcune: si doveva raccogliere l’erba e darla ai conigli della maestra.Poi le maestre controllavano le mani e se erano sporche davano bacchettate con la scopa.

Mi ricordo che durante una lezione di pittura la mia compagna dietro mi continuava a schizzare la tempera sul collo. Allora io, visto che mi ero arrabbiato, presi il barattolo con acqua e tempere e glielo versai tutto in testa. Finii in presidenza.

Al pomeriggio la maestra ci faceva dormire dalla 1.30 alle 2.30. La scuola finiva alle 16.30.Dopo, chi era fortunato, andava a giocare con gli zoccoli lungo il torrente Molgora o si giocava a palla, invece chi era sfortunato doveva andare a lavorare con i genitori. Io ero uno di quelli, ma qualche volte andavo anch’io a giocare. Dovevo andare nei campi a raccogliere il fieno o a fare altri lavori.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.